...nihil humani a me alienum puto

Pin It



Venerdì 16 marzo 2012, alle ore 16, presso l’Aula Ascoli del Policlinico di Palermo , è stato presentato il Documentario di Emmanuel Exitu "Io sono qui, sette giorni di appunti della vita di Mario Melazzini".  Sono intervenuti gli autori

L’evento è stato organizzato dall’Ordine dei Medici della Provincia di Palermo, in collaborazione con l’Associazione Medicina e Persona, il Centro Culturale “Il Sentiero” e con il patrocinio della Facoltà di Medicina e Chirurgia

 


Mario Melazzini, primario del Day Hospital Oncologico della Fondazione Maugeri di Pavia nel 2002 scopre di essere malato di SLA.

La sua è la storia di un uomo, medico di fama, nel pieno del successo e della carriera, uno “che voleva fare tutto da sé”, colpito da una malattia inguaribile.

Melazzini, nella sua duplice veste di medico e di malato di SLA, testimonia come sia possibile, attraverso la cura, non perdere mai la speranza. Egli racconta l’attività quotidiana di un centro che ha l’obiettivo di realizzare un servizio all’uomo che si ammala, facendosi carico globalmente della sua condizione fisica e spirituale. La sua stessa professione acquista una nuova profondità e oggi è alla guida di “Nemo”, centro clinico all’avanguardia per le malattie neuro-degenerative presso l’ospedale Niguarda a Milano.

 

 

 

 

Dott. Rosario Leone

Dott. Mario Melazzini ed Emmanuel Exitu



Da sinistra: Dott. Rosario Leone, Dott. Salvatore Amato, Dott. Mario Melazzini, Prof. Giacomo De Leo, Dott.ssa Angela Piscopo.



Aula Magna "Maurizio Ascoli" del Policlinico di Palermo

Emmanuel Exitu, è nato a Bologna.

Il nome d'arte viene dall'IN EXITU di Giovanni Testori del quale è figlio illegittimo.

È un disordinato metodico, le cose gli capitano non si sa mai bene come, ci finisce dentro e amen.

A Roma ci è finito per caso facendo quel che capita: dialoghista, adattatore, story editor, sceneggiatore per vari "proggetti", drammaturgo per il Teatro di Documenti fondato da Luciano Damiani, Luca Ronconi e Giuseppe Sinopoli .

Dal suo primo romanzo, La stella dei re, (ed. Marietti), ha tratto la sceneggiatura per il film omonimo prodotto da Edwige Fenech e in onda su Rai Uno nel gennaio 2007 con 5 milioni di spettatori. Il suo primo documentario "GREATER - SCHIACCIARE L'AIDS" sul Meeting Point International fondato dall'infermiera Rose Busingye negli slum di Kampala in Uganda ha vinto l'Audience Award al New York Aids Film Festival del 2007 ed è candidato per la partecipazione al Festival di Cannes 2008.

 

 

 

 

 

 

Aula Magna



Biagio Conte

(Fondatore della Missione "Speranza e Carità")

Stampa Email

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

Donazioni

Fai la tua donazione al "Centro Culturale Il Sentiero"

Scegli l'importo

Copyright © 2017 Centro Culturale "Il Sentiero". Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la Cookie Policy. Cookie Policy